Festival Nuovo Cinema Europa

FESTIVAL NUOVO CINEMA EUROPA

Il Festival delle opere prime torna al Teatro Altrove, dal 10 al 18 novembre 2018.

Europa gira a Genova per una settimana, con proiezioni, dibattiti ed eventi.

Torna a Genova per la nona edizione dal 10 al 18 novembre 2018 al Teatro Altrove il Festival Nuovo Cinema Europa, l’unico evento cinematografico italiano incentrato sulle opere prime europee, con una programmazione di film in lingua originale sottotitolati in italiano e dibattiti con i registi esordienti. Curato dall’associazione culturale Profondità di Campo, con la direzione artistica e organizzativa di Angela Ferrari, l’evento fa parte della rassegna “Genova Città dei Festival”, organizzata in collaborazione con il Comune di Genova.

In calendario quest’anno 25 proiezioni, 15 paesi europei rappresentati e 8 lungometraggi in concorso degli ultimi due anni. Si allarga la rosa dei paesi in gara: oltre a Francia, Germania, Spagna, Repubblica Ceca e Belgio, partecipano per la prima volta anche Turchia, Ucraina, Finlandia e Norvegia. Frutto di un continuo e costruttivo lavoro di apertura alle collaborazioni internazionali, l’evento vede la partecipazione e il coinvolgimento di Festival, Ambasciate, Istituti e Centri di Cultura Europei: Alliance Française Galliera de Gênes, Institut Français Italia, Ambasciata di Finlandia, Centro Culturale Ceco, Istituto Yunus Emre – Centro Culturale Turco, Goethe-Institut Genua, Instituto Cervantes di Milano, Festival de cine español, EXIT media, con la collaborazione dell’Università degli Studi di Genova.

Europa gira a Genova per una settimana con le proiezioni e i dibattiti, ma è dall’Italia che il viaggio ha inizio. A inaugurare il programma della nona edizione sabato 10 novembre alle ore 18.00 è la commedia italiana EASY – UN VIAGGIO FACILE FACILE di Andrea Magnani, candidata ai David di Donatello 2018 per il Migliore Regista Esordiente e il Migliore Attore Protagonista. La serata sarà accompagnata da un piccolo aperitivo di benvenuto. Seguirà dibattito con il regista.

Come ogni anno tornano gli eventi speciali, che vedono il cinema dialogare con altre discipline. Domenica 11 novembre alle ore 16.00 si parlerà di ROBOTICA E IMMAGINAZIONE, con una selezione di corti provenienti dal Pisa Robot Film Festival, interventi degli organizzatori e dei registi, e approfondimenti a cura dell’Istituto Italiano di Tecnologia. Può un robot provare emozioni e sviluppare una coscienza? Può dedicarsi alla musica e suonare uno strumento? Può prendersi cura di persone con disabilità e fornire spunti di riflessioni per il rispetto dell’ambiente? Questi e altri argomenti verranno trattati nel corso dell’evento.

Da lunedì 12 a giovedì 15 novembre verranno presentate le 8 opere prime europee in concorso, con doppia proiezione giornaliera alle ore 18.45 e alle ore 21.00, e dibattiti con i registi dopo le proiezioni serali. In programma lungometraggi degli ultimi due anni: il documentario L’ÉVEIL DE LA PERMACULTURE di Adrien Bellay (Francia 2016) che propone un possibile modello di agricoltura sostenibile, il boat movie DO VĚTRU (Into the wind) di Sofie Šustková (Repubblica Ceca 2018) interamente girato su una barca a vela, LA MANO INVISIBLE (The Invisible Hand) di David Macián (Spagna 2016), uno show del precariato di bruciante attualità, BÜTÜN SAADETLER MÜMKÜNDÜR (All felicities are possible) di Selman Kiliçaslan (Turchia 2017), delicato film sui sentimenti e le piccole cose importanti della vita, RESURRECTION di Kristof Hoornaert (Belgio 2017), 1000 ARTEN REGEN ZU BESCHREIBEN (Different kinds of rain) di Isa Prahl (Germania 2017) sul fenomeno dell’Hikikomori che vede gli adolescenti rinchiudersi nella loro stanza fuggendo dalla vita reale, STRIMHOLOV (Falling) di Marina Stepanska (Ucraina 2017), e il film d’azione ARMOTON MAA (Law of the Land) di Jussi Hiltunen (Finlandia/Norvegia 2017), che ci conduce attraverso il grande schermo nei nevosi paesaggi lapponi del Nord Europa.

Al termine delle proiezioni serali si terranno i dibattiti con la ventottenne regista ceca Sofie Šustková insieme alla produttrice Lucie Gorovoj (lunedì 12), il regista turco Selman Kiliçaslan (martedì 13) e la regista tedesca Isa Prahl (mercoledì 14).

Presidente d’eccezione della Giuria della nona edizione è il genovese Aldo De Scalzi, musicista e compositore di colonne sonore, pluripremiato ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento. Nella scelta del film vincitore saranno con lui il regista e sceneggiatore Giovanni Robbiano, insieme a Simone Gandolfo, attore, regista, produttore e presidente della Film Commission Vallée d’Aoste.

Novità di quest’anno la Giuria UniGe, composta da cinque studenti del Corso di Storia e critica del cinema dell’Università degli Studi di Genova, coordinati da Luca Malavasi.

Come ogni anno, anche il pubblico sarà invitato a votare i film al termine delle proiezioni.

Venerdì 16 novembre alle ore 21.00 si terrà la proclamazione dei film vincitori e una selezione di corti europei a cura di Magma – mostra di cinema breve, festival internazionale di cortometraggi, per allargare la panoramica sul cinema europeo contemporaneo. In programma: Gamer Girl di Irena Jukić Pranjić (Croazia 2016), I’ve Got You di Sebastian Drozak (Polonia 2016), Life on Mars di José Manuel Carrasco (Spagna 2016), Running Lights di Gediminas Siaulys (Lituania 2017) e Nerón di Rubin Stein (Spagna 2017).

In calendario anche un workshop sul Casting. In un incontro pubblico, venerdì 16 novembre alle ore 17.00, si parlerà di come si lavora sui cast, e verranno svelati i retroscena del lavoro con gli attori e i registi. Sabato 17 e domenica 18 si terrà invece un corso professionale intensivo per attori, registi, produttori e aspiranti casting director, che intende sviluppare nei partecipanti le basi utili per affrontare al meglio i provini cinematografici e televisivi ed entra nel merito del lavoro del casting director. Il workshop è a cura di LAND – Local Audiovisual Network and Development.

In occasione del 2018, Anno Europeo del Patrimonio Culturale, una visita esclusiva porterà per la prima volta il Festival fuori città al Ferrania Film Museum di Cairo Montenotte (SV), alla scoperta di una storia di eccellenza industriale del nostro territorio, per una giornata tra cinema e fotografia. Ricco di materiale storico, fotografico e cinematografico, il Ferrania è un museo di cultura industriale e territoriale, dedicato alla fabbrica delle pellicole nata nel 1917 a Ferrania. La giornata è organizzata in collaborazione con inGE – Associazione per la Promozione e la Diffusione della Cultura e del Patrimonio Industriale a Genova e in Liguria. Su prenotazione, prevede gli spostamenti in treno, pranzo e visita guidata al Museo e ai Magazzini.

Per la prima volta, inoltre, il Festival Nuovo Cinema Europa entra nelle scuole, incontrando gli studenti della Deledda International School di Genova.

Nei giorni del Festival, da lunedì a venerdì, possibilità di aperitivo a prezzo speciale presso il Teatro Altrove dalle ore 20 fino all’inizio del film serale, con birre europee provenienti dai paesi dei film, in collaborazione con Trattoria Da Franca e Beershop Maddalena.

INGRESSI AL FESTIVAL: singolo film 5€ / tessera associativa con accesso a tutte le proiezioni 10€

Ingresso ridotto per studenti universitari (con badge) e scuole.

Ingresso libero agli eventi: Robotica e Immaginazione / Sessione aperta Workshop sul Casting

Eventi a pagamento su prenotazione: Corso professionale sul Casting / Visita al Ferrania Film Museum

FESTIVAL NUOVO CINEMA EUROPA

www.fnce.it | info@fnce.it

tel. +39 010 8567448

Il Festival è su Facebook, Instagram e Twitter

#festivalnuovocinemaeuropa

Angela Ferrari
Direzione e Organizzazione
Festival Nuovo Cinema Europa
TRAILER DEI FILM IN CONCORSO
 
L’ÉVEIL DE LA PERMACULTURE (Permaculture applied) di Adrien Bellay (Francia 2016)
https://www.youtube.com/watch?v=Jb0-2YeYtsc 

DO VĚTRU (Into the wind) di Sofie Šustková (Repubblica Ceca 2018)
https://www.youtube.com/watch?v=PTKe6JEnpQA 

LA MANO INVISIBLE (The Invisible Hand) di David Macián (Spagna 2016)
https://www.youtube.com/watch?v=VtBdilGa_c4 

BÜTÜN SAADETLER MÜMKÜNDÜR (All felicities are possible) di Selman Kiliçaslan (Turchia 2017)
https://www.youtube.com/watch?v=2EMzQjW_gw4
 
RESURRECTION di Kristof Hoornaert (Belgio 2017)
https://www.youtube.com/watch?v=JJzseaWOWkM
 
 
1000 ARTEN REGEN ZU BESCHREIBEN (Different kinds of rain) di Isa Prahl (Germania 2017)
https://www.youtube.com/watch?v=h_BAiRknwWE 

STRIMHOLOV (Falling) di Marina Stepanska (Ucraina 2017)
https://www.youtube.com/watch?v=WiiUDbrp9sw
 

ARMOTON MAA (Law of the Land) di Jussi Hiltunen (Finlandia/Norvegia 2017)
https://www.youtube.com/watch?v=KXPTXu78_7k
 

Di Staff_ReteGenova

Vedi anche

CELIVO: News n. 672

  news del 27-01-2022   Notizie dal Celivo   Notizie dal Volontariato   Ricerca Volontari …