News della Camera di Commercio di Genova

Camera di Commercio di Genova – Newsletter

 

Presentazione domande di contributo ex Art. 4 Decreto Genova

Proroga dei termini di presentazione delle domande. Nuova scadenza: 28 marzo

 

Il Commissario Delegato per l’emergenza, con decreto n. 2 dell’11 gennaio 2019, ha stabilito i criteri e le modalità per l’erogazione delle somme riconosciute alle imprese e ai liberi professionisti danneggiati dal crollo del Ponte Morandi.

 

Il risarcimento è previsto per le imprese e i professionisti che hanno avuto un decremento del fatturato dal 14 agosto al 29 settembre (data di entrata in vigore del Decreto Genova) rispetto al valore mediano dello stesso periodo nel triennio precedente 2015/2017, sino a un massimo di 200.000 euro.

Le domande potranno essere presentate dalle imprese che avevano segnalato il danno tramite il modello AE con sede o unità locale nella zona delimitata con decreto n. 21/2018 del Commissario Straordinario per la ricostruzione e corrispondente ai municipi Valpolcevera, Centro ovest e Medio ponente.

Le domande, corredate da copia del documento di identità del legale rappresentante, possono essere trasmesse alla Camera di Commercio di Genova dal 15 gennaio al 28 marzo 2019 (come da proroga stabilita con Decreto del Commissario n. 9/2019) con le seguenti modalità:

 

– consegna a mano presso lo sportello camerale di via Garibaldi 4 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 16
– raccomandata indirizzata alla Camera di Commercio di Genova, via Garibaldi 4, 16124 Genova
– PEC all’indirizzo cciaa.genova@ge.legalmail.camcom.it seguendo le istruzioni per le modalità di pagamento del bollo allegate

 

Per informazioni rivolgersi al numero verde 800 681121 attivato presso la Camera di Commercio di Genova, che sarà presidiato dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, contattabile da numeri fissi o cellulari da tutta la Liguria.

 

Per il dettaglio delle disposizioni si rimanda al testo del decreto allegato.

Decreto Commissario Delegato n. 2/2019
Domanda di contributo
Istruzioni per la presentazione a mezzo PEC
Istruzioni per la presentazione della documentazione contabile
Nota stampa contributi art. 4
Decreto di proroga termini 9/2019

 

 

 

 

 

Notizie Flash

Mediatori, agenti e rappresentanti, mediatori marittimi e spedizionieri: riaperto il termine per l’aggiornamento delle posizioni RI/REA

Le imprese che esercitano attività di mediazione, agenzia e e rappresentanza di commercio, mediazione marittima e spedizione, iscritte nei soppressi Ruoli, che non avevano aggiornato la propria posizione entro il 30 settembre 2013, possono farlo fino al 31 dicembre 2019 inviando una pratica telematica di aggiornamento.

Anche le persone fisiche iscritte nei soppressi ruoli ma inattive, che non si erano iscritte nell’apposita Sezione del REA entro il 30 settembre 2013, possono farlo fino al 31 dicembre 2019 inviando una pratica telematica per iscriversi nell’apposita sezione speciale REA persone fisiche al fine di mantenere valido il requisito abilitante oppure possono presentare la relativa Segnalazione Certificata per l’avvio dell’attività.

La riapertura dei termini non riguarda tutti gli iscritti agli ex Ruoli ma SOLO chi è rimasto inadempiente/ritardatario nell’invio dell’aggiornamento della posizione.

Le comunicazioni di aggiornamento o le richieste di iscrizione nella sezione speciale REA persone fisiche presentate al Registro Imprese/REA entro il nuovo termine del 31/12/2019, non saranno soggette all’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria prevista per tardivo deposito.

Legge 145/2018 comma 1134:
Nelle materie di interesse del Ministero dello sviluppo economico sono disposte le seguenti proroghe di termini:
a) all’articolo 43, comma 12, del testo unico di cui al decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, le parole: «prima del 31 dicembre 2018» sono soppresse;
b) i termini per l’iscrizione e l’aggiornamento della propria posizione nel registro delle imprese e nel repertorio delle notizie economiche e amministrative (REA) dei soggetti iscritti negli elenchi e ruoli di cui agli articoli 73, 74, 75 e 76 del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, ai sensi dei decreti del Ministro dello sviluppo economico 26 ottobre 2011, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 10 del 13 gennaio 2012, sono riaperti a decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge e sino alla data del 31 dicembre 2019.

_________________________________________________________________________________

 

Dal 1 febbraio – Premio “Storie di alternanza”. Sessione I semestre 2019

La Camera di Commercio di Genova aderisce anche per l’anno scolastico 2018/2019 al Premio “Storie di alternanza”, un’iniziativa promossa da Unioncamere e dalle Camere di commercio italiane con l’obiettivo di valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti di alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli istituti scolastici italiani di secondo grado.

L’iniziativa premia a livello provinciale e nazionale i migliori racconti multimediali (video) realizzati dagli studenti, riguardanti le esperienze di alternanza scuola-lavoro.
 

A chi è rivolto
Il Premio è suddiviso in due categorie distinte per tipo di istituto scolastico partecipante: Licei e Istituti tecnici/professionali della provincia di Genova. Possono partecipare gli studenti, singoli o in gruppo, che:
– fanno parte di una o più classi di uno stesso o più istituti di istruzione secondaria superiore italiani;
– hanno svolto, a partire dall’anno scolastico 2017/2018, un percorso di alternanza scuola-lavoro (presso Imprese, Enti, Professionisti, Impresa simulata, etc.);
– hanno realizzato un racconto multimediale (video) che presenti l’esperienza di alternanza realizzata, le competenze acquisite e il ruolo dei tutor (scolastici ed esterni).
 

Come partecipare
Rispetto alle precedenti edizioni, cambiano le modalità di presentazione delle candidature: a partire dalla sessione II semestre 2018, i singoli istituti scolastici potranno collegarsi direttamente al sito www.storiedialternanza.it, effettuare la registrazione al portale (fatta dal dirigente scolastico o da un suo delegato), e procedere on-line (per ciascun progetto di Alternanza scuola lavoro) all’inserimento della domanda di partecipazione e della scheda di sintesi, allegando le liberatorie compilate, siglate, scansionate che, invece, devono essere scaricate direttamente da questo sito.
 

Scadenze per la presentazione
Domande per la Sessione – II semestre 2018 dal 1 settembre 2018 al 19 ottobre 2018
Domande per la Sessione – I semestre 2019 dal 1 febbraio 2019 al 12 aprile 2019
 

Documentazione
Bando
Liberatoria utilizzo immagini e video di maggiorenni
Liberatoria utilizzo immagini e video di minorenni
 

Per informazioni

Ufficio Orientamento al Lavoro
tel. 010.2704261-303
e-mail: marina.dandre@ge.camcom.it
 
Centro Ligure per la Produttività
tel. 010.55087226
e-mail: sara.padovano@ge.camcom.it
 
Unioncamere Nazionale
storiedialternanza@unioncamere.it

_________________________________________________________________________________

 

Dal 1 febbraio – Disponibile la procedura informatica off-line per il Bando Efficienza Energetica

Con il Bando Incentivi finalizzati alla riduzione dei cosumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive finanziato dal POR FESR 2014-2020. Asse 4 Azione 4.2.1 la Regione Liguria ha stanziato 8 milioni di euro per sostenere le micro, piccole e medie imprese che realizzano interventi di efficientamento energetico su impianti e strutture produttive esistenti. Gli incentivi comprendono anche l’installazione di nuovi impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili per l’autoconsumo nelle unità produttive delle imprese.

Sono ammissibili interventi ancora da avviare o avviati a far data dal 19 luglio 2018 ma non conclusi, volti a migliorare l’efficienza energetica  e/o installare impianti a fonte rinnovabile la cui energia sia interamente destinata all’autoconsumo nell’unità operativa.

Attraverso il bando è possibile coprire fino all’80% delle spese ammissibili: il 40% delle spese ammissibili (fino a un massimo di 200.000 euro) consistente in un finanziamento a tasso agevolato fino al 40% sotto forma di contributo a fondo perduto.

Il progetto non deve prevedere interventi obbligatori (ad es. prescrizioni derivanti da leggi in materia ambientale, da provvedimenti di autorizzazione etc.) e necessari a conformarsi a norme dell’Unione già in vigore.

Gli investimenti devono essere conclusi entro 12 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione, con possibilità di richiesta di un’unica proroga adeguatamente motivata e comunque non superiore a sei mesi. Nella domanda possono essere contemplati uno o più interventi, per un investimento complessivo ammissibile di almeno 25.000,00 euro, IVA esclusa.

Le domande di ammissione all’agevolazione devono essere redatte esclusivamente online accedendo al sistema bandi on line dal 1 al 11 marzo 2019. La procedura informatica è disponibile nella modalità off-line a far data dal 1° febbraio 2019.

Maggiori informazioni
Allegato

_________________________________________________________________________________

 

28 febbraio – Le zone franche tra Italia e America Latina. Sviluppo dei porti e dello scambio economico. Ricordando Victor Uckmar

Alle 10.30, nella sede della Camera di Commercio (Via Garibaldi, 4) verrà presentato il risultato di mesi di ricerca del vincitore di una borsa di studio nel 2018, il Dott. Tharsis Pazinatto Hunzicker, realizzata in collaborazione con l’Università di Genova, la Fondazione Uckmar e con il sostegno della Compagnia di San Paolo e della Camera di Commercio di Genova.

Le zone franche a livello internazionale sono un “incentivo” alle attività produttive che possono godere di un regime particolare e agevolato in materia doganale e fiscale: sono tantissimi i Paesi che utilizzano questo strumento per attrarre investimenti dall’estero.

Genova rappresenta un luogo storico ai fini dell’istituzione di una Zona Franca che però non si è mai concretizzata fino all’emanazione del “Decreto Genova”, a seguito dei tragici eventi del Ponte Morandi.

Sarà l’occasione per una discussione tra operatori ed esperti sul tema delle zone franche di sicuro interesse per imprese, studenti, cittadini.

La partecipazione all’iniziativa è gratuita,  ma – a causa dei posti limitati – è necessario confermare la propria presenza alla Segreteria organizzativa: commercio.estero@ge.camcom.it

Programma

_________________________________________________________________________________

 

5 marzo – Seminario sulle novità inerenti il registro dei gas fluorurati

La Camera di Commercio di Genova organizza il prossimo 5 marzo 2019, presso il Palazzo della Borsa Valori, (Sala delle Grida – Via XX Settembre, 44) un seminario gratuito per fare il punto sulle novità introdotte dal D.P.R 146/2018 e in particolare sui nuovi adempimenti relativi alla Banca dati manutenzione e alla Banca dati vendite, recentemente istituite.

Il 9 gennaio 2019, infatti, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il D.P.R. n. 146 del 16 novembre che attua il Regolamento UE 517/2014 sui gas fluorati a effetto serra e abroga il Regolamento UE 842/2006 e il precedente D.P.R n.43 del 27/01/2012.

Il D.P.R., oltre alle sostanziali  modifiche al Registro, prevede l’istituzione di una Banca Dati delle vendite di gas (che sarà attiva a partire dal 24 luglio 2019) e di una Banca Dati della manutenzione (che sarà attiva a partire dal 24 settembre 2019).

Le iscrizioni verranno accolte in ordine di arrivo, fino a esaurimento posti.

È consentita l’iscrizione di 2 partecipanti per impresa, fatta salva la facoltà della Segreteria organizzatrice, qualora il numero delle richieste risultasse superiore alla capienza della sala, di ridurre la partecipazione a un solo rappresentante per impresa.

 

Programma

ore 9 – 9.30

Registrazione partecipant

ore 9.45

Breve introduzione relativa alle attività disciplinate dalla Legge 248/2005 e del relativo Regolamento DM 37/2008

ore 10

1.

La politica dell’Unione Europea

 

2.

D.P.R. 146/2018: soggetti coinvolti

 

 

3.

Il registro nazionale telematico delle persone e delle imprese certificate

 

4.

Certificazione

 

5.

Banca dati gas fluorurati a effetto serra e apparecchiature contenenti gas fluorurati

 

 

I

Comunicazione dati di vendita

 

 

II

Comunicazione dati sulla manutenzione

 

6.

Compiti degli operatori

ore 12.30

Risposte ai quesiti

ore 13.30

Fine lavori

 

Per iscriversi, inviare una mail a seminario.rifiuti@ge.camcom.it indicando:
– denominazione dell’Impresa o Associazione di categoria
– nome e cognome dei partecipanti (massimo 2)
– numero di telefono da contattare per eventuali comunicazioni

Nel testo della mail di iscrizione è possibile porre quesiti scritti: dovranno essere formulati in modo chiaro  e, se necessario, dovranno indicare in modo preciso la norma a cui si fa riferimento (articolo, comma).

Per qualunque chiarimento è possibile contattare la Segreteria al numero 010 2704.426

_________________________________________________________________________________

 

Relazioni esterne, stampa e turismo – Via Garibaldi, 4
tel. 010 2704561 – fax 010 2704267 – e-mail relazioni.esterne@ge.camcom.it
P.Iva 00796640100

Note Legali | Privacy

Di Staff_ReteGenova

Vedi anche

Un lieve candore

Un lieve candore Nella quiete della campagna di Fontanigorda tutto è armonia. In questa dolcezza …