ZANNA BIANCA – Domenica 17 marzo, ore 16.00

Teatro della Tosse

Domenica 17 marzo, ore 16.00

ZANNA BIANCA

della natura selvaggia

Una produzione INTI

 

Uno spettacolo liberamente ispirato ai romanzi

e alla vita avventurosa di Jack London

Di Francesco Niccolini, con Luigi D’Elia

Lupi e scene di Luigi D’Elia, luci Paolo Mongelli

Una produzione INTI

Con il sostegno della Residenza artistica di Novoli

 

 

Continua LA TOSSE IN FAMIGLIA domenica 17 marzo, ore 16.00 con la messa in scena ZANNA BIANCA della Compagnia pugliese INTI del libro di Jack London.

Prima dello spettacolo alle ore 15.00 nel foyer laboratorio gratuito con il biglietto dello spettacolo a cura della scenografa Paola Ratto.

 

Domenica inoltre, il pomeriggio in famiglia continua alle ore 18.00, dopo la fine dello spettacolo con la presentazione nel foyer della Tosse del romanzo IL LUPO E LA FARFALLA di Francesco Niccolini illustrazioni di Carla Manea postfazione di Luigi D’Elia edizioni MONDADORI.

Interverranno Francesco Niccolini, autore Luigi D’Elia, attore Martina Russo, giornalista e collaboratrice della rivista ANDERSEN. L’incontro è organizzato in collaborazione  da Teatro della Tosse, Libreria del Teatro della Corte. Mondadori e Rivista Andersen.  

 

 

Lo spettacolo Zanna Bianca racconta una grande avventura e vuole essere un omaggio all’avventurosa vita di Jack London.

Nel grande Nord, al centro di un silenzio bianco e sconfinato, una lupa con chiazze di pelo color rosso cannella sul capo e una lunga striscia bianca sul petto, ha trovato la tana migliore dove far nascere i suoi cuccioli. Tra questi un batuffolo di pelo che presto diventerà il lupo più famoso di tutti i tempi: Zanna Bianca.  Luigi D’Elia e Francesco Niccolini tornano nel luogo che amano di più, la grande foresta. Ma se cinque anni fa l’avevano raccontata con gli occhi di un bambino meravigliato e di un nonno esperto e silenzioso, questa volta rinunciano agli esseri umani e alle loro parole, per incontrare chi della foresta fa parte come le sue ombre, il muschio, l’ossigeno: i lupi. Questo è uno spettacolo che ha gli occhi di un lupo, da quando cucciolo per la prima volta scopre il mondo fuori dalla tana a quando fa esperienza della vita, della morte, della notte, dell’uomo, fino all’incontro più strano e misterioso: un ululato sconosciuto, nella notte. E da lì non si torna più indietro.  Un racconto che morde, a volte corre veloce sulla neve, altre volte si raccoglie intorno al fuoco. Un omaggio selvaggio e passionale che arriva dopo dieci anni di racconto della natura, a Jack London, ai lupi, al Grande Nord e all’antica e ancestrale infanzia del mondo.

 

Biglietti: bambini 6 euro / adulti 8 euro

 

 

Davide Bressanin

Ufficio stampa

Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse ONLUS

www.teatrodellatosse.it

 

 

 

I commenti sono chiusi.