News della Camera di Commercio di Genova – 19 marzo 2019

Camera di Commercio di Genova – Newsletter

 

8 marzo – Ponte Morandi, il MISE ha definito i termini di accesso alla Zona Franca Urbana

Imprese e lavoratori autonomi potranno scegliere questa formula o quella prevista dalla zona arancione (Art. 4 – Decreto Genova)

È stata pubblicata la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico che definisce modalità e termini di accesso alle agevolazioni fiscali previste dalla Zona Franca Urbana, istituita con il decreto Genova e delimitata dal commissario delegato per l’emergenza di ponte Morandi Giovanni Toti.

La misura prevede la concessione di agevolazioni sotto forma di esenzioni fiscali e contributive in favore di imprese e lavoratori autonomi (per questi esclusivamente per quanto riguarda l’esonero contributivo) che svolgono la propria attività nella ZFU di Genova e che dimostrino, a causa dell’evento, una riduzione del fatturato almeno pari al 25% nel periodo compreso tra il 14 agosto 2018 e il 30 settembre 2018, rispetto al valore medio dello stesso periodo relativo al triennio 2015-2017. La ZFU comprende i comuni di Campomorone, Ceranesi, Mignanego, Sant’Olcese e Serra Riccò, e i Municipi Valpolcevera, Centro Ovest, Centro Est, Medio Ponente e Ponente.

Il Ministero ha accettato le richieste avanzate dal Commissario delegato per l’emergenza e dalla Camera di Commercio di Genova, allargando la platea per l’accesso alle agevolazioni anche:

– alle imprese e lavoratori autonomi che hanno avviato l’attività nella ZFU tra il 14 agosto del 2017 e il 14 agosto del 2018 (che altrimenti non avrebbero avuto i requisiti sopra descritti);

– alle imprese che hanno avviato l’attività nel medesimo territorio in data successiva al 14 agosto 2018;

– alle imprese che si impegnino ad avviare un’attività nella ZFU entro il 31 dicembre 2019. Anche le imprese che sono iscritte alla Camera di Commercio ma non hanno ancora comunicato l’avvio della propria attività nella ZFU potranno farlo entro il 31 dicembre del 2019.

Da questa platea sono escluse le imprese che hanno iniziato l’attività prima del 14 agosto del 2017 e che non hanno il triennio di anzianità (2015-2017) che però sono comprese nella deroga che il Commissario delegato Toti ha previsto per l’art 4 del decreto Genova (ovvero, quello sulla Zona Arancione).

Il Ministero ha anche recepito la richiesta relativa all’attestazione dei requisiti per l’accesso alle agevolazioni previste dalla ZFU che non dovrà più essere rilasciata dal Comune, ma direttamente dalla Camera di Commercio presso l’ufficio di Via Garibaldi 4 – piano terra. previo appuntamento richiesto via e-mail a ponte.morandi@ge.camcom.it

Le risorse stanziate ammontano a 9 milioni e 900 mila euro per il 2018 e 49 milioni e 500 mila euro all’anno per il 2019 e il 2020.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate esclusivamente tramite procedura informatica sul sito di Invitalia dalle 12 del 16 aprile 2019 fino alle 12 del 21 maggio 2019.

Per la verifica dei requisiti e la modulistica si rimanda al sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Con la pubblicazione della circolare sulla ZFU, si completa definitivamente l’impianto normativo a sostegno della città di Genova e le aziende potranno scegliere tra questa formula e quella della cosiddetta Zona Arancione, per la quale è previsto al 28 marzo 2019, il termine massimo di presentazione delle domande di risarcimento danni (tramite Camera di Commercio).

Notizie Flash

Dal 26 febbraio – Al via il “FAST TRACK” per il deposito telematico dei marchi di impresa

A decorrere dal 26 febbraio 2019 è attiva sul portale dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi UIBM la nuova procedura per il deposito delle domande di marchio in modalità “FAST TRACK”, finalizzata a ridurre i tempi della fase di esame e a consentirne, in assenza di rilievi, la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale entro i successivi 7 giorni.

L’utente in possesso di firma digitale potrà avvalersi di tale procedura rapida, previa registrazione, attraverso la selezione dell’opzione “fast track”, presente in una delle prime schermate di accesso al portale on line. La modalità è disponibile esclusivamente per le domande depositate tramite il portale on line.

Maggiori informazioni

_________________________________________________________________________________

 

Dal 13 marzo – Parte il secondo ciclo di pillole della proprietà industriale

Dopo il primo ciclo di brevi appuntamenti, continua l’esperienza del network della Proprietà Intellettuale organizzato dalla Camera di Commercio di Genova. La seconda edizione delle “Pillole di Proprietà Intellettuale” inizierà il 13 marzo e continuerà fino al 10 aprile per approfondire le tematiche relative alle tre grandi aree del diritto d’autore, del diritto dei brevetti e del diritto dei marchi.

Gli incontri tematici saranno organizzati all’ora di pranzo, tra le 12.30 e le 14, per non spezzare la giornata a professionisti e imprese. Cinque incontri, ognuno con un focus ben definito: si parte dall’abc del brevetto per invenzione industriale, per passare ad approfondimenti legati alla tutela giuridica delle informazioni, del design e alla proprietà intellettuale delle imprese creative per poi affrontare le implicazioni della proprietà intellettuale nel franchising.

Tutti gli appuntamenti si svolgono presso la sede di Via Garibaldi 4 della Camera di Commercio di Genova alle 12.30: si parte il 13 marzo con “L’invenzione: cosa brevettare?”, per continuare il 20 marzo con “Il Know How”, il 26 marzo con “La protezione del design”, il 3 aprile con “Il diritto d’autore e la proprietà industriale nell’impresa creativa” e infine il 10 aprile si parlerà de “Il franchising”.

Durante gli appuntamenti, sarà presente un piccolo brunch. Gli incontri sono gratuiti, per registrarsi è sufficiente compilare questo form con l’indicazione degli incontri a cui si desidera partecipare.

Per maggiori informazioni, contattare lo 010 2704.415 o inviare una mail a marchibrevetti@ge.camcom.it

Calendario

_________________________________________________________________________________

 

22 marzo – Presentazione Bando “Incentivi alle Mpmi, altri soggetti economici, reti e consorzi operanti a favore del settore turistico per lo sviluppo di servizi turistici innovativi”

Venerdì 22 alle ore 15 presso il Salone del Bergamasco l’Assessore regionale Giovanni Berrino presenta il bando che mette a disposizione un plafond di 700mila euro per l’attivazione e lo sviluppo di servizi innovativi per il miglioramento della destinazione “Liguria”. Il Bando prevede finanziamenti a tasso agevolato con rientri in cinque anni senza richieste di garanzie.

I beneficiari ammissibili sono le singole imprese o altri soggetti economici che condividano il progetto con almeno altri partner, oppure le reti di imprese e i consorzi già costituiti.

Per aiutare le imprese a cogliere le opportunità offerte dal Bando, nella stessa occasione, l’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche terrà il “Workshop di formazione per la sensibilizzazione e l’individuazione di imprese innovative in ambito turistico”.

Lettera di presentazione Assessore Berrino

Bando

Iscrizioni

_________________________________________________________________________________

 

27 marzo – L’impatto della Brexit per imprese e operatori

Il 27 marzo alle 14.30, a 2 giorni dall’uscita ufficiale della Gran Bretagna dall’UE, la Camera di Commercio di Genova, delegazione ligure di ICC Italia, organizza un workshop con l’obiettivo di presentare i possibili scenari della Brexit e approfondire il suo impatto su imprese e operatori sotto diversi profili: dalla tutela dei diritti di proprietà intellettuale alle problematiche doganali e fiscali e, infine, al ricorso all’arbitrato per eventuali controversie che potrebbero sorgere.

L’incontro, che avverrà presso la sede camerale di Via Garibaldi 4, è riservato alle imprese iscritte alla Camera di Commercio di Genova e e agli Associati ICC Italia

Per registrarsi, scrivere a: commercio.estero@ge.camcom.it

La registrazione è soggetta a conferma da parte della segreteria della Camera di Genova.

Locandina

_________________________________________________________________________________

 

2 aprile – Laboratorio digitale, il Web Marketing in Borsa: check up personalizzati e non solo

Arriva in Borsa Valori il Laboratorio Digitale per le mpmi genovesi. Check Up personalizzati per capire i punti deboli della propria attività sul web; in contemporanea interventi di esperti e testimonianze di aziende che hanno già colto i frutti di azioni di marketing online. L’appuntamento è per il 2 aprile 2019 alle 9.30 presso la Borsa Valori in Via XX Settembre 44.

Il Laboratorio Digitale è organizzato dal Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Genova in collaborazione con il progetto targato Google “Eccellenze in Digitale”. Si inizia con l’introduzione di Maurizio Caviglia, Segretario Generale della Camera di Commercio di Genova. Seguiranno interventi tecnici, a partire da uno dei Digital Mentor del Pid Genovese: Luca Miraglia,  community manager di Innovation Agency, Think Tank indipendente per l’uso consapevole e responsabile delle tecnologie, che si soffermerà su come allineare la strategia con la comunicazione aziendale.

Durante l’intera durata dell’evento – dalle 9.30 alle 13 – sarà possibile effettuare Check Up personalizzati della presenza online della propria attività. Quindici minuti faccia a faccia con un Digital Promoter per capire i punti deboli e di forza della propria impresa sul Web o per iniziare un percorso di digitalizzazione. La partecipazione è gratuita, per registrare la propria presenza è possibile accreditarsi su EventBrite o scrivere a Pid@ge.camcom.it. Per ulteriori informazioni 010 2704.262.

Link per registrarsi (da mettere magari prima del programma)

Programma

_________________________________________________________________________________

 

Relazioni esterne, stampa e turismo – Via Garibaldi, 4
tel. 010 2704561 – fax 010 2704267 – e-mail relazioni.esterne@ge.camcom.it
P.Iva 00796640100

Note Legali | Privacy

Related Images:

I commenti sono chiusi.