CHADIA RODRIGUEZ E TECNICHE PERFETTE: IL WEEKEND (29-30 MARZO 2019) IN RIMA AL CRAZY BULL DI SAMPIERDARENA

VENERDÌ 29 MARZO LA TRAP STAR CHADIA RODRIGUEZ SBARCA PER LA PRIMA VOLTA A GENOVA, AL CRAZY BULL DI SAMPIERDARENA

Fresca del successo ottenuto dal suo primo album “Avere 20 anni” (oltre 50 milioni di ascolti), la stella nascente della trap italiana arriva in concerto al Crazy Bull di Sampierdarena

Genova – Venerdì 29 marzo (ore 21) la stella nascente della scena trap femminile Chadia Rodriguez fa tappa al Crazy Bull di Sampierdarena (via Eustachio Degola 4r). Fresca del successo ottenuto dal suo primo album “Avere 20 anni”, la trapper classe 1998 sbarca per la prima volta a Genova, accompagnata sul palco da Sonny Willa, Jambo, Sguardo, Delfo, Jerry, Fiammadoll e True S. La direzione artistica del concerto è di Ale Festadelsole e Bigwall.

Grazie al talento e all’attitudine sfrontata, Chadia Rodriguez dimostra fin da subito le sue potenzialità diventando, dopo solo tre singoli usciti (“Dale”, “Fumo Bianco”, e “Bitch 2.0”), la prima rapper donna su una copertina di una playlist rap di Spotify Italia. A ottobre 2018 pubblica “Sister (Pastiglie)”, ispirata a una delle colonne sonore degli anni Novanta: “Pastiglie” dei Prozac+, inno scanzonato di una generazione sempre più dipendente da farmaci e sostanze. Ma sono “3G” e “Sarebbe Comodo” a consacrarla come artista di riferimento per la trap italiana, portandola al primo posto delle tendenze YouTube. A gennaio 2019 è uscito “Avere 20 anni”, primo Ep che sfonda in pochi mesi i 50 milioni di ascolti tra Spotify e YouTube e che conferma la posizione di primo piano occupata da Chadia Rodriguez che, a vent’anni di età, rappresenta una delle figure femminili principali della scena trap italiana.

Dopo aver toccato Torino, Roma, Lucca, Como e Milano, il tour di Chadia Rodriguez fa tappa per la prima volta a Genova il 29 marzo (ore 21), al Crazy Bull di Sampierdarena. Ad aprire le danze alcuni dei più noti rappresentanti della scuola trap genovese: Jambo, Sguardo, Delfo, Jerry, Fiammadoll e Sonny Willa che, tra tecnica sopraffina e testi taglienti, infiammerà il palco con un ospite a sorpresa prima dello show di Chadia Rodriguez. L’aftershow è a cura di True S (Doyenne).

Ingresso a 15€ la sera del concerto, 12€ con prevendita (disponibile in biglietteria al Crazy Bull).

COMUNICATO STAMPA

SABATO 30 MARZO 2019 AL CRAZY BULL VANNO IN SCENA LE SEMIFINALI LIGURE DI “TECNICHE PERFETTE

Trentaquattro rapper liguri si sfideranno nella tappa genovese dello storico contest di rap freestyle

Genova – Un viaggio lungo lo stivale, alla ricerca dei migliori rapper “da battaglia” da far sfidare. Sabato 30 marzo (ore 21) va in scena al Crazy Bull (via Eustachio Degola 4r, Sampierdarena) la semifinale ligure della sedicesima edizione di “Tecniche Perfette”, uno dei principali contest di rap freestyle in Italia.

Un concorso di improvvisazione in rima su basi strumentali che, dal 2003, ha sfornato i rapper che oggi compongono la scena rap italiana, tra cui Fedez, Emis Killa, Clementino, Moreno, Nitro, MadMan, Ensi e Mondo Marcio. La manifestazione è stata ideata da Mastafive e Dj Double S con l’intento di promuovere la cultura hip hop dal palcoscenico, lontano da strumentalizzazioni mediatiche. Le battaglie rap di “Tecniche Perfette” si dividono in diverse fasi. Si parte con la “Roulette russa”, in cui ogni partecipante si presenta con trenta seconde di rime improvvisate. I 16 migliori passano allo “Stile libero”, nel quale ogni rapper si esibisce in una sfida uno contro uno. I vincenti dello “Stile libero” passano al “Top of the head” (quarti di finale, un minuto a testa e un minuto in cui gli sfidanti si alternano). I semifinalisti devono poi inventarsi rime su un argomento, e sfidarsi a turno in cerchio (nel “Cypha”). Il vincitore è il rapper che ha la meglio nel “Giro della morte”, nel quale i due finalisti si sfidano finché uno dei due non cede. In caso di pareggio, sarà il pubblico a decidere il vincitore della semifinale ligure di “Tecniche perfette”.

Le iscrizioni sono aperte a tutti (massimo 34 partecipanti, per iscrizioni: http://bit.ly/IscrizioniTPXVI) sopra i tredici anni di età. Per i ragazzi fino ai sedici anni, è necessaria la presenza (o la dichiarazione scritta e controfirmata) di un genitore/tutore, che afferma di essere a conoscenza della presenza del partecipante alla manifestazione.

Di Staff_ReteGenova

Vedi anche

I saluti di una casa di spedizioni genovese

I saluti di una casa di spedizioni genovese Questo post vi porta ancora nel passato, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: