Costa Edutainment aderisce al progetto formativo e d’inserimento lavorativo “In viaggio come a casa”

COSTA EDUTAINMENT ADERISCE A “IN VIAGGIO COME A CASA” IL PROGETTO FORMATIVO E DI INSERIMENTO LAVORATIVO CHE TRASFORMA LA DISABILITÀ IN RISORSA PER IL MONDO DEL LAVORO E DELLA SOCIETÀ PROMOSSO DA ASSOCIAZIONE ITALIANA SCLEROSI MULTIPLA – AISM, ISTITUTO CHIOSSONE, COOPERATIVA DOWNLOAD E ISTITUTO MARCO POLO

 

4 risorse inserite per una work experience di accoglienza turistica nell’ambito della customer care all’Acquario di Genova

Entro settembre il progetto vedrà avviate in totale 20 work experience di giovani con disabilità nel settore turistico in altre realtà del territorio

 

Genova, 19 luglio 2019. Il 17 giugno scorso ha avuto avvio il percorso lavorativo presso l’Acquario di Genova dei partecipanti al progetto, si tratta di quattro giovani con sclerosi multipla.

Con loro viene sperimentato il progetto di work experience #in viaggio come a casa, un progetto formativo per il turismo finanziato dalla Regione Liguria attraverso il Fondo Sociale Europeo e promosso dall’Istituto David Chiossone di Genova, con il contributo dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla AISM, della Cooperativa Download e dell’Istituto alberghiero Marco Polo. Offre a giovani disoccupati con disabilità un’attività di formazione e tirocinio retribuito unito all’ambito lavorativo in aziende partner.

Grazie all’adesione di Costa Edutainment, prima azienda del territorio ligure a unirsi al progetto, saranno impegnate in uno stage con un contratto part-time di 20 ore settimanali: saranno infatti inseriti nell’area Customers Care service dell’Acquario di Genova, impegnate tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 17 a offrire informazioni e suggerire proposte a chiunque voglia pianificare una visita nelle strutture del mondo AcquarioVillage.

 

La loro straordinaria capacità di intuire necessità, anche le più “speciali”, unita alla loro attitudine relazionale è il loro asso nella manica: formate da AISM, non solo sono esperte in accoglienza turistica, hanno un occhio di riguardo verso le difficoltà di chi convive con disabilità e difficoltà quotidiane, anche solo temporanee. Dopo un ulteriore periodo di formazione specifico curato dallo staff di Costa Edutainment, sapranno insomma prevenire e orientare richieste di chiunque abbia difficoltà di movimento, di chi si muove con passeggini e famiglie allargate, di chi ha bisogno di appoggiarsi a strutture turistiche in grado di accogliere davvero tutti. Loro stesse ne sono esperte fruitrici; convivono da molto tempo con una serie di difficoltà e sono loro a dare avvio a #inviaggiocomeacasa, il progetto nato per favorire l’inserimento socio-lavorativo di soggetti con diverse tipologie di disabilità e diventarne ambasciatrici in tutta Italia.

 

“Abbiamo fortemente voluto essere parte attiva del progetto IN VIAGGIO COME A CASA – dichiara Anna Zanuttini Direttore Marketing & Sales di Costa Edutainment – appena ne siamo venuti a conoscenza. Ciò che per alcune aziende avrebbe potuto essere considerato un gap, per noi, leader in Italia nella gestione di strutture dedicate ad attività ricreative, culturali e didattiche, ha rappresentato, invece, una grande occasione per concretizzare i progetti di inclusione. In linea con il forte senso di responsabilità sociale di impresa che ci vede impegnati da sempre su molti fronti, questo progetto rappresenta la possibilità di unire ancora una volta il mondo imprenditoriale al mondo no profit promuovendo progetti di inclusione e valorizzando la diversità mettendola a servizio dell’accoglienza e della customer care che costituiscono per noi asset fondamentali del business. Attraverso il progetto In viaggio come a casa, riusciamo infine a far sì che la visita all’Acquario di Genova diventi ancor di più un’esperienza per tutti.”

 

IN VIAGGIO COME A CASA

 

Il progetto è promosso dall’Istituto David Chiossone di Genova, con il contributo di AISM, della Cooperativa Download e dell’Istituto alberghiero Marco Polo. E’ finanziato dalla Regione Liguria attraverso il Fondo Sociale Europeo per la realizzazione di un’inclusione attiva e punta all’inserimento lavorativo di persone con disabilità visiva, disabilità motoria e disabilità cognitiva, individuando nel settore del turismo e della ristorazione un canale di potenziale apertura.

Le attività di presa in carico e orientamento, l’offerta di percorsi formativi che tengano conto dei limiti posti dalle specifiche disabilità, l’accompagnamento all’esperienza lavorativa in “modalità protetta”, saranno gli strumenti che consentiranno la formazione di profili adeguati, tali da diventare risorse appetibili per il mondo del lavoro. Target di riferimento di questo progetto sono persone disoccupate e affette da disabilità visiva, ritardo cognitivo o sclerosi multipla.

ll progetto ha durata di due anni e si concluderà formalmente il 15 Febbraio 2020.

 

Ufficio stampa

COSTA EDUTAINMENT SPA

Area Porto Antico, Ponte Spinola

stampaacquariodigenova@costaedutainment.it” moz-do-not-send=”true”>

Di Staff_ReteGenova

Vedi anche

Chiesa sinodale, Chiesa dell’ascolto

Arcidiocesi: Chiesa sinodale, Chiesa dell’ascolto “E adesso, incominciamo questo cammino: vescovo e popolo”. Fin dalle …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: