DA VENERDÌ 19 A DOMENICA 21 LUGLIO ARRIVA A GENOVA IL FESTIVAL “GENOVA ROCK CITY”: TRE GIORNI DI FESTA, MUSICA E CIBO A VILLA BOMBRINI

DA VENERDÌ 19 A DOMENICA 21 LUGLIO ARRIVA A GENOVA IL FESTIVAL “GENOVA ROCK CITY”: TRE GIORNI DI FESTA, MUSICA E CIBO A VILLA BOMBRINI

Diciotto band, tre serate a tema e tre grandi headliners: Skiantos, Firebirds e Necrodeath


Genova. Da venerdì 19 a domenica 21 luglio 2019 a Villa Bombrini a Cornigliano (via Lodovico Antonio Muratori, 5) arriva la prima edizione del festival Genova Rock City, che porterà tre giorni di grande musica, festa, street food e divertimento nella bella villa storica di Cornigliano.

La grande protagonista delle tre serate sarà la musica, in particolare quella rock, rockabilly e metal, con ospiti band di rilievo del panorama nazionale e internazionale come gli Skiantos, grande nome del punk rock italiano, i Firebirds, band di rockabilly britannica, e i Necrodeath, band metal genovese attiva dalla metà degli anni Ottanta. Oltre alla musica, nelle tre giornate saranno presenti esposizioni di macchine e moto d’epoca, dj set, spettacoli con pin-up, stand di merchandising delle band e uno spazio dedicato alla gastronomia, con hamburgeria, pizzeria e birreria, proprio come accade nei più grandi festival.

La serata di apertura di Genova Rock City, venerdì 19 luglio, inizia alle 18 e porterà sul palco di Villa Bombrini gli Skiantos, una delle più importanti band di quello che viene definito rock demenziale italiano. Attivi dalla metà degli anni Settanta, gli Skiantos sono i veri ideatori e propagatori di questo genere, che del rock e dell’ironia fanno la loro chiave di lettura preferita. Dopo il duro periodo a seguito della morte del fondatore della band Roberto ‘Freak’ Antoni, il gruppo ha deciso di continuare l’attività in sua memoria, alternando diversi ospiti e cantanti nei concerti dal vivo. Nel frattempo è uscita la ristampa in vinile di “Inascoltable”, il primo, seminale, sperimentale disco degli Skiantos, che nel 1977 segnò l’inizio del rock demenziale. Ad aprire il concerto di questa storica band, saranno il Trio Dada, che porteranno il loro speciale progetto di teatrocanzone a tinte rock, i Comma 22, band genovese che si ispira ai Clash, Sex Pistols e Ramones, e le Steel Drama, gruppo femminile rock-blues nato a Genova negli anni Novanta. L’ingresso alla serata costa 10 euro.

Si continua sabato 20 luglio con il Rockabilly Fest, una giornata interamente dedicata al genere rockabilly e alle atmosfere vintage statunitensi. A partire dalle 15, Villa Bombrini sarà invasa da esposizioni di macchine e motociclette d’epoca, dj-set a ritmo rock ‘n’ roll, spettacoli di pin-up con le animazioni del gruppo Sweet Dolls e balli swing, lindy hop, boogie woogie e rock acrobatico con i ballerini della scuola Mash Up. Dalle 19.30 iniziano i concerti dei gruppi The Goldy Flame, The Pinball, Miki & the Red Rockets, fino al live della band rockabilly britannica Firebirds, famosa per aver suonato al Rockabilly festival per il cinquantennale della Sun Records e per il venticinquesimo anniversario della scomparsa di Elvis Presley. La band attualmente è formata da Jim Plummer, Dan Plummer e Jason Bryant e ha all’attivo dieci album. Nel corso della loro carriera, i Firebirds hanno suonato in veste di supporter band ad artisti del calibro di Jerry Lee Lewis, Ray Campi, Charlie Gracie e Sleepy la Beefe; hanno inoltre aperto il concerto alla Colston Hall di Bristol, in occasione del quarantennale della scomparsa di Eddie Cochran, uno dei primi esponenti del rockabilly. L’ingresso alla giornata è gratuito.

L’appuntamento conclusivo del festival, domenica 21 luglio, sarà interamente dedicato alla musica metal con l’evento Metallo Villano Open Air 2019. Dalle 14.30 si alterneranno sul palco di Villa Bombrini nove band del panorama metal underground genovese e torinese, fino ad arrivare al concerto dei Necrodeath, band storica esponente del metal estremo. Considerati uno dei primi gruppi thrash in Italia, sono attivi da oltre 30 anni nella scena metal italiana e hanno inciso oltre dieci album in studio. Prima di loro, suoneranno le band Liquid Store, Rebels Under Rain, Tornado, Hilldale Shock, Hounds, Loculo, Powerdrive, Hateworld e Stato Dassedio. L’intero evento di domenica è a ingresso libero.

Ad accompagnare le tre serate di musica, spettacolo e divertimento, non mancheranno stand gastronomici di altissima qualità, che proporranno street food gourmet. Lo stand La Verace di Massimo Currò, pizzaiolo pluripremiato per la sua vera pizza napoletana, proporrà la pizza preparata secondo la tradizione napoletana, con le caratteristiche tipiche che hanno reso il prodotto unico al mondo: cornicione alto, impasto soffice e digeribile, cotta dai 60 ai 90 secondi, lievitazione dalle 8 alle 48 ore. La pizza sarà servita a portafoglio, come nella vera tradizione napoletana. Per quanto riguarda la carne, sarà presente lo stand di RossoCarne di Mauro Tedone e Paola Righi, che proprio grazie ai suoi hamburger “a chilometro zero” a base di carne di Cabannina, l’unica razza bovina autoctona ligure, è stato inserito nella guida Gambero Rosso. Oltre agli hamburger, RossoCarne servirà altre specialità del menù come la trippa e la cotoletta di granello, ovvero i testicoli del toro.

Per informazioni visitare la pagina Facebook del Festival @genovarockcity oppure inviare una mail all’indirizzo gerockcity@gmail.com.

Approfondimenti band

 

Comma 22
I Comma 22 sono Il Lider e Maicolnait (chitarre e voci), Il Battipentole (batteria) e Papas (basso). La band nasce nel giugno del 2008, anno in cui si esibisce in Piazza delle Erbe come gruppo di chiusura del concerto della Notte Bianca. Da allora i Comma 22 calcano le scene genovesi (e non), proponendo un intrigante mix di cover di brani noti e meno noti dagli anni ‘70 ad oggi, una proposta musicale così eterogenea da far autodefinire la band una “PunkModPopRock Band”.

Steel Drama
Gruppo femminile nato negli anni 90 con all’attivo un cd “Covers”. La band ha suonato in numerosi locali in tutta Italia e all’estero, facendo da spalla agli Whitesnake, a Spencer Davis Group, a Maurizio Solieri. Ha inoltre partecipato più volte alla trasmissione di Red Ronnie: Roxy Bar e Rock targato Italia. La band è stata prodotta da Gianni Martini, chitarrista di Giorgio Gaber.

Trio Dada
Il Triodada nasce nell’estate del 2018 dall’unione di Daniela, un’attrice di teatro e autrice di poesia contemporanea, con Bruno, musicista e compositore. La loro è una forma moderna e originale di teatrocanzone a tinte rock, graffiante e irriverente ma anche molto romantico. Testi originali e black humor raccontano una vera storia d’amore demenziale di lei, ancora in essere, infatti ancora tutto può succedere.

Skiantos
Dal 1977 gli Skiantos sono una cult-band apprezzata da una schiera di ammiratori irriducibili, “zoccolo duro” di seguaci del demenziale. Ideatori e propagatori del genere, dello stile, nonché dell’aggettivo demenziale (che per loro stessa definizione significa un “cocktail di ironia, improvvisazione, poesia quasi surreale, cretinerie, paradossi e colpi di genio”), gli Skiantos hanno continuato imperterriti a produrre dischi sul filo dell’ironia, che è la loro chiave di lettura preferita.
I soci fondatori, tutti battezzati con nomi d’arte demenziale, sono stati: Roberto Antoni detto ‘Freak’, Andrea Setti detto ‘Jimmi Bellafronte’, Stefano ‘Spisni Sbarbo’ Cavedoni e Fabio Testoni alias ‘Dandy Bestia’. Dopo la morte di Roberto ‘Freak’ Antoni, il gruppo ha deciso di continuare l’attività in sua memoria, alternando diversi ospiti e cantanti nei concerti dal vivo. Nel frattempo è uscita la ristampa in vinile di “Inascoltable”, il primo, seminale, sperimentale, fondamentale disco degli Skiantos, originariamente pubblicato e distribuito come cassetta HPM001 (Harpo’s Music) alla fine del 1977.

The Goldy Flame
Il gruppo genovese The Goldy Flame si è formato nell’estate del 2009 con l’idea di una band che eseguisse un tradizionale repertorio rockabilly e rock and roll, con una voce solista femminile. Oltre a Simona Bertazzoli, voce e rullante, la band è formata dai genovesi Jerry Marsala al contrabbasso e da Marco Ricci alla chitarra. I Goldy Flame attingono direttamente al prezioso ed evocativo repertorio rockabilly, country e swing anni 50 e 60, proponendo brani ri-arrangiati secondo il loro stile, pur conservando atmosfere e sonorità tradizionali. Oltre ad aver partecipato a tre edizioni di Music For Peace, sono stati invitati ad esibirsi all’Estival Lugano nel 2011. Suonano solitamente in feste, raduni e nei migliori locali amanti del genere. Dal 2018, grazie alle nuove normative di Genova per agevolare gli artisti di strada, i Goldy Flame si esibiscono anche come buskers.

Pinball
I Pinball nascono a Genova nel 2018 come band rockabilly, con un’anima giovane ma esperti nella voce e nelle dita. La band, che ripropone grandi classici degli anni ’50, infatti, è costituita da un gruppo di amici veterani della scena genovese: Gianluca Manganaro alla voce, Fabio Wildcat Mara alla chitarra, Jerry Marsala al contrabbasso e Federico Lagomarsino alla batteria. La band arricchisce il tipico sound anni ’50 con influenze che spaziano dal rock’n’roll allo swing passando per il rock, dando vita a contaminazioni melodiche di grande impatto. Note decise e melodie che invogliano il pubblico a scatenarsi, proprio come le palline all’interno dei flipper tanto diffusi negli anni ’50. Quei giochi elettronici nati col nome di Pinball, che andavano in tilt divertendo grandi e piccini.

Miki & the Red Rockets
La band propone un repertorio che comprende un po’ tutti i grandi protagonisti del R’N’R americano dei mitici anni 50′, da Elvis, J. L. Lewis, Eddie Cochran, a Gene Vincent, e Chuck Berry. Non mancano le suggestioni più hill billy, di Johnny Cash, brani dal repertorio di Wanda Jackson e Janis Martin e qualche blues. La band non manca d’omaggiare anche artisti della scena Neo Rockabilly, come Imelda May, e gli Stray Cats. L’evocativa e versatile voce di Michela Loprevite, la graffiante ed efficace chitarra di Francesco Rebora, sorrette da una “robusta” e dinamica sezione ritmica, costituita da Alberto Malnati (contrabbassista di estrazione jazzistica e direttore musicale della band), e Giovanni Dall’Asen, solido drummer della scena rock genovese, fanno di Miki & the Red Rockets, una ben oliata macchina da R’N’R. Attiva in Liguria, Piemonte e Lombardia, la band sta preparando il suo primo cd, con composizioni originali di Malnati.

Firebirds
I firebirds sono una band britannica fondata nel 1981, dal loro ex leader John Plummer. La band attualmente è formata da tre musicisti: Jim Plummer, Dan Plummer e Jason Bryant. La band ha suonato come supporter band ad artisti come Jerry Lee Lewis, Ray Campi, Charlie Gracie e Sleepy la Beefe. Nel 1992 i Firebirds hanno suonato all’inaugurazione di Disneyland Paris (unica band britannica invitata). Hanno inoltre aperto il concerto alla Colston Hall di Bristol, in occasione del quarantennale della scomparsa di Eddie Cochran. In tale occasione, Jim Plummer ha impersonato Eddie Cochran nella rievocazione del suo ultimo concerto al Bristol Hippodrome. Negli ultimi anni i Firebirds sono stati in tour in Italia, Spagna, Francia, Belgio, Germania e Danimarca e negli Stati Uniti. Nel 2002 hanno suonato al Rockabilly festival che celebrava il cinquantennale della Sun Records e il venticinquesimo della scomparsa di Elvis Presley (unica band britannica invitata). Nel corso della carriera hanno registrato dieci album.

Liquid Store
I Liquor Store sono un trio formato da Sassa (voce e chitarra), Guido (batteria) e Andrea (basso). Nel 2013 i Liquor Store si chiudono in sala prove e decidono di uscirne soltanto adesso con un buon numero di brani inediti. In ogni canzone si possono sentire le radici musicali dei tre membri della band: dall’hard rock al metal, passando per il punk e il grunge.

Rebels Under Rain
La band nasce nel 2010 da un gruppo di ragazzi desiderosi di fare musica. Con il passare degli anni, tra sale prove e composizione, i Rebels Under Rain maturano, grazie soprattutto ai cambi di formazione e alla sperimentazione di vari generi musicali, affermandosi così nella scenda hard rock genovese. L’obiettivo della band è quello di proporre canzoni inedite, irriverenti, dalle melodie graffianti, che sfociano in un’energia contagiosa. Nei live show esprimono grinta e passione, creando con il pubblico un legame unico e speciale. L’attuale formazione vede Giovanni Maffei alla voce, Alexander Pilaar alla batteria, Bruno Valuvato al basso, Stefano Cordì e Alessandro Portoghese alle chitarre. Oggi il gruppo è impegnato nella realizzazione della videoclip del primo singolo “Sugar Baby”.

Tornado
I Tornado nascono ufficialmente a Genova nella seconda metà del 2010 con l’obiettivo di rendere il proprio tributo alla musica “metal” nel senso più ampio del termine. La band vuole offrire all’ascoltatore una scaletta eterogenea, composta da grandi brani metal (dall’hard al thrash), sia famosi sia sconosciuti ai più, che possa emozionare l’amante della musica metal. A fianco alle immancabili hits dei mostri sacri Metallica, Judas Priest e Iron Maiden, ecco quindi una lunga serie di omaggi ad artisti che spaziano dall’hard rock degli Skid Row al thrash dei Pantera, toccando tutti i sottogeneri che dividono questi estremi.

Hilldale Shock
Gli Hilldale Shock sono una band genovese hard rock composta da Stefano alla voce, Alessandro alla chitarra, Fabio al basso e David alla batteria. Prima di essere musicisti, gli Hilldale Shock sono quattro amici, uniti dalla passione per i loro strumenti e spinti dalla voglia di fare musica.

Hounds
Gli Hounds sono una band Heavy/Power Metal nata nel 2016 da un’idea di Massimo Ventura (Voce/Chitarra), Marco De Fabianis (Tastiere) e Cairola Enrico (Batteria). Le intenzioni iniziali del progetto erano puramente di divertimento, senza alcuna pretesa di suonare live e tantomeno di incidere dischi, cimentandosi principalmente nelle cover dei grandissimi Savatage. In seguito all’entrata di Stefano Paparesta (Basso) e Alessandro Zelferino (Chitarra), la band spontaneamente trova nuovi spunti ed idee per creare musica originale, chiaramente ispirata ai grandi maestri dell’Hard’n Heavy tra cui i già citati Savatage, i Judas Priest e i Rainbow tra i molti e allo US Power Metal anni ’80. Nell’autunno 2017 la band decide di incidere il primo disco.

Loculo
I Loculo si sono formati nella primavera del 2003 sotto il nome di Hard Sabot, da un’idea di Teo “Deviato Mentale”, Franco “Bulldozer” e Brizio “Osso” con l’ingresso dopo alcune prove di Sergio “Martirio”, secondo chitarrista, che rimarrà solo durante il primo anno di vita della band. Dopo il quale viene cambiato nome del gruppo in Loculo. Nel 2005 pubblicano il loro primo demo chiamato “Christphobia” e dopo qualche esibizione dal vivo, il trio inizia a comporre nuove canzoni che costituiranno la tracklist di “Thrash or trash”, il secondo demo uscito nel 2007. Nel 2009 esce l’album “Escape from Melody”, mentre nel 2012 esce “Star Thrash”. Seguono concerti in giro per l’Italia, Francia, Russia e Bielorussia. Nell’autunno del 2017 Chri “Bahal” prende il possesso del ruolo di nuovo batterista e il trio ritorna in sala prove a prepararsi per tornare a suonare dal vivo e iniziare a comporre pezzi nuovi in previsione di nuove uscite discografiche.

Powerdrive
I Powerdrive si formano a metà del 2013 e fin da subito propongono pezzi propri alternati ad alcune cover. Il genere di riferimento è un hard rock venato di riff doom stile primi Black Sabbath. Dopo alcuni concerti nel savonese, la band si scioglie nella prima metà del 2015 per poi ripartire nello stesso anno con nuovi componenti, questa volta in maniera più decisa. A dicembre 2016 viene registrato il mini Cd “On The Run”, mentre nel 2018 viene registrato il primo full length “Rusty Metal”, contenente dieci pezzi di puro hard/heavy old school.

Hateworld
Gli Hateworld nascono a Torino nel 2007 per mano di Vincenzo Ianniello ed Enrico Cairola. I due cominciano a comporre dei pezzi alla chitarra e alla batteria; nello stesso anno reclutano al basso Alberto Castelli e in seguito Tobia Rossetti alla batteria e Mirko Macchia nelle vesti di cantante. Nell’ottobre dello stesso anno, incidono il loro primo EP di quattro pezzi intitolato “Another Holocaust”. Dopo diversi cambi di formazione, nel 2016 la band registra il disco di debutto intitolato “Mass Deception”. Pochi mesi dopo l’uscita del disco, gli Hateworld firmano con l’etichetta indipendente “Earthquake Terror Noise”.

Stato Dassedio
Gli Stato Dassedio sono una band Thrash Death Metal composta da Marco Cj alla batteria, il Moce alla voce e alla chitarra, la Geo al basso e Kaste alla chitarra. Attualmente sono in fase di registrazione per l’uscita dell’album di debutto.

Necrodeath
I Necrodeath si formano a Genova il 5 febbraio 1984 con il nome Ghostrider. Fin dalle prime apparizioni, i componenti si fanno conoscere con gli pseudonimi Ingo Veleno (voce), Mark Peso (batteria), Fuckin’ Clod (chitarra) e Peter Volcano (basso). Con questa formazione incidono la demo Mayhemic Destruction. Nel 1985 il nome del gruppo viene ufficialmente cambiato in Necrodeath, con sostituzioni nella formazione originale. Nel 1986 esordiscono con il primo concerto dal vivo assieme agli Hate al Teatro Verdi di Sestri Ponente. Nel 1987 pubblicano il loro disco di debutto, dal titolo “Into the Macabre”, caratterizzato da thrash metal violento e chiaramente ispirato a Slayer, Bathory, Dark Angel e Kreator. Nel 1989 il gruppo pubblica il secondo disco “Fragments of Insanity”. Nei primi anni Novanta la band si scioglie, per poi riunirsi con una nuova formazione nel 1998. L’anno dopo esce il terzo disco “Mater of all Evil”, seguono negli anni “Black as Pitch”, “Ton(e)s of Hate”, “100% Hell”, “Draculea” e “Phylogenesis” un concept album sulla genesi umana per l’etichetta Scarlet Records. Nel 2010, per i 25 anni di attività, i Necrodeath pubblicano un album di cover intitolato “Old Skull”. Seguono “The Age of Fear”, un album raccolta della lunga carriera Necrodeath, “Idiosyncrasy”, un concept album composto da un’unica traccia di 40 minuti, e nel 2013 il primo DVD live Hellive”, registrato nei concerti del 2012 a Scordia (CT) e a Milano. Nel 2014 esce il loro decimo album in occasione del trentennale della loro carriera, “The 7 Deadly Sins”, concept album dedicato ai sette vizi capitali.

 

 

Di Staff_ReteGenova

Vedi anche

Giovedì 15 dicembre 2022 Uffici della Curia chiusi al pubblico

Arcidiocesi: Giovedì 15 dicembre 2022 Uffici della Curia chiusi al pubblico Giovedì 15 dicembre 2022, …